WSBK 2020 -Una Superpole da record in Australia per Tom Sykes

Cinque scuderie nei primi cinque posti nella Tissot Superpole che regala tanto spettacolo ed emozioni.

La prima Superpole del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2020 in occasione del Round Yamaha Finance di Australia a Phillip Island va a Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) che mette a segno un giro record e diventa il primo pilota a conquistare 50 pole position nella storia del WorldSBK. Sykes porta BMW alla prima pole a Phillip Island e precede Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) e Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Per la seconda volta in Australia la prima fila è tutta britannica. Il compagno di squadra di Sykes in BMW, Eugene Laverty, scatterà dalla 13^ casella. Nei primi 25 minuti della sessione a fare il passo è Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) prima dell’esposizione delle bandiere rosse a causa di alcuni pezzi volati dalla moto di Xavi Fores (Kawasaki Puccetti Racing) sul rettilineo finale. Tornato in sella ha poi chiuso con il decimo tempo. Il rivale più diretto per Lowes nelle prime fasi è il debuttante Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) insieme a Michaelvan der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Official Team). All’inizio i due fanno segnare lo stesso tempo in 1’30.350. Lowes, Redding e van der Mark vengono superati dall’iridato Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) prima della bandiera rossa. Il debuttante Redding conquista la seconda posizione dopo aver completato 15 giri. Il britannico è stato il migliore fino alla Superpole ma non riesce a conquistare la pole position al suo esordio nel WorldSBK. Rea chiude al terzo posto, il suo compagno di squadra Lowes in ottava piazza mentre van der Mark termina sesto.  Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Official Team) scatterà dalla quarta casella davanti a Leon Haslam (Team HRC). Il compagno di Haslam in Honda, Alvaro Bautista, ha il 15° tempo dopo la caduta avvenuta alla curva 9. Bautista è stato portato al centro medico per un controllo ed è stato dichiarato idoneo. Il francese Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) è il primo dei piloti Indipendenti e ha il settimo crono. Dietro Lowes troviamo Sandro Cortese (OUTDO Kawasaki TPR) che con il nono tempo ha messo in mostra ottime cose e precede Fores, l’ultimo compreso nel secondo di distacco da Sykes. Bene anche il cileno Maximilian Scheib (ORELAC Racing VerdNatura) che partirà 11°. Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) scatterà dalla 12^ casella davanti a Laverty e a Michael Ruben Rinaldi(Team GOELEVEN). In Gara 1 Bautista partirà quindicesimo e precederà Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) e lo statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) che si è messo alle spalle Takumi Takahashi (MIE Racing Althea Honda Team). Leon Camier (Barni Racing Team) è stato dichiarato non idoneo in vista della gara dopo l’infortunio occorso nei test svolti al MotorLand Aragon. 

Questi sono i primi sei piloti della Tissot Superpole, per tutti i risultati clicca qui! 

1)    Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’29.2302)    Scott Redding (ARUBA.IT racing – Ducati) +0.3393)    Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.3684)    Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Official Team) +0.5395)    Leon Haslam (Team HRC) +0.6296)    Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Official Team) +0.633

Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.