WSBK 2019 – Rea vince anche la Tissot Superpole Race, lo segue Bautista

I due protagonisti nella lotta per il titolo scatteranno dalla prima fila per Gara 2. Lo spagnolo torna sul podio e si prepara a recuperare terreno in ottica campionato

Il Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike 2019 ha inaugurato la giornata più intensa di gare con la Tissot Superpole Race. Dieci giri di pura azione che hanno visto Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) vincere la sua nona gara consecutiva a Portimao, mentre le altre due posizioni per il podio sono state ben più contese.
Quando si sono spente le luci dei semafori, Rea ha mantenuto la prima posizione scappando dai suoi rivali mentre Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) provavano ad inseguire il campione del mondo in carica. Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) ha fatto una buona partenza mentre difendeva la quarta posizione da Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) e dal suo compagno di squadra Michael van der Mark, mentre Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) analizzava la situazione dalla settima piazza.
Lo spagnolo non ha tardato molto a risalire trovandosi ben presto in lotta con Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK), Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) e col compagno di box Chaz Davies. Al termine del primo giro, Rea si era già assicurato un buon distacco da Sykes mentre per Haslam aumentava la pressione visto che i piloti che lo stavano seguendo erano sempre più vicini.
Alex Lowes ha dimostrato di avere un passo di gran lunga migliore rispetto a quello di Gara 1, riuscendo a passare in sencoda posizione davanti a Sykes e ad Haslam, l’inglese della Yamaha non aveva molto di cui preoccuparsi nella parte finale della corsa. Invece, Bautista ha aumentato il passo superando prima Razgatlioglu poi Marco Melandri che ha fatto un errore alla curva 12. Il prossimo rivale da battere dello spagnolo era Sandro Cortese e poi ha provato un doppio attacco su Haslam e su Sykes. Bautista ha seguito alla precisione il suo piano di rimonta mentre il suo compagno di squadra non ha brillato in questa prova concludendo solo decimo.
Tom Sykes è presto tornato all’attacco per la battaglia per il quarto posto mentre Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu erano in lotta per il podio. Il pilota turco è riuscito ad infilare entrambi i rivali alla curva 5 a metà gara, mentre Michael van der Mark si faceva strada per prendere Cortese. Due giri più tardi, la giovane promessa turca aveva superato anche Sykes che ha concluso la Tissot Superpole Race con la settima piazza.
A questo punto, Bautista era concentrato su Alex Lowes e quando mancavano solo due giri, lo spagnolo è partito alla carica sfruttando la potenza del motore della sua Panigale V4 R per superare l’inglese al termine della gara sprint. Così Lowes si è comunque assicurato un posto sul podio stabilendo così il suo miglior risultato a Portimao.
Toprak Razgatlioglu, scattato dalla 13esima casella, ha concluso col quarto posto la Tissot Superpole Race davanti ad Haslam e a Van der Mark. Aprirà la terza fila di Gara 2 Tom Sykes insieme a Sandro Cortese e a Loris Baz (Ten Kate Racing – Yamaha).
I primi sei classificati nella Tissot Superpole Race, clicca qui per i risultati completi!
1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati)
3.) Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team)
4.) Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing)
5.) Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
6.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team)
Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.