WSBK 2019 – Rea torna a vincere in Gara 1 ad Imola!

Il campione del mondo in carica interrompe il dominio di vittorie di Bautista nel 2019

È stato ben accolto il ritorno di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) sul gradino più alto del podio al termine di Gara 1 ad Imola in occasione del Pirelli Italian Round. Dopo aver fatto una partenza impeccabile, il quattro volte campione del mondo è riuscito a superare il poleman Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) all’uscita del Tamburello. Ma alla curva Acqua Minerali, Davies è stato costretto a ritirarsi per un problema tecnico permettendo a Rea di scappare e al suo compagno di squadra di passare in seconda posizione.
Alla fine del primo giro Rea e Bautista erano al comando della corsa mentre Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) era in terza posizione davanti a Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) impegnato in una gara in rimonta che l’ha visto scattare dall’ottava casella ed era già in quarta posizione seguito dal compagno di squadra Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) mentre Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK Team) era sesto. Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) è stato uno dei migliori piloti al via ed è riuscito ad agganciarsi al gruppo di testa.
Mentre la situazione in pista si stava stabilizzando, Rea ha consolidato il suo vantaggio allontanandosi da Bautista di 0.7 decimi al giro. Lo spagnolo è riuscito a scappare dalla battaglia contro Sykes che invece ha dovuto difendere la sua quarta posizione mentre van der Mark precedeva Lowes e Razgatlioglu era già arrivato in sesta posizione davanti ad Haslam.
Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) ha fatto un ottimo progresso rientrando nella top 10 pur essendo scattato dalla 17esima casella dopo una mattinata complessa e a seguirlo c’era Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK).
Alex Lowes, arrivato all’appuntamento non proprio al massimo della forma, non è riuscito ad esprimersi al meglio delle sue capacità. È stato peggio il risultato finale di Gara 1 di Sykes che, a causa di un problema meccanico, ha dovuto rinunciare alla corsa.
Il campione del mondo nel 2013 era impegnato a battersi con van der Mark e con Razgatlioglu per la terza posizione. Il pilota turco è stato davvero impeccabile ed è riuscito ad imporsi sull’olandese.
Mentre Rea scappava verso la sua prima vittoria della stagione, lo spagnolo confermava la sua seconda posizione mentre alle sue spalle Razgatlioglu si stava aggiudicando il suo terzo podio nel WorldSBK! Van der Mark è rimasto in quarta posizione davanti a Leon Haslam che completa così la top 5.
Dopo una complicata Tissot Superpole, Marco Melandri è riuscito a migliorarsi in gara piazzandosi davanti ad Alex Lowes e a Michael Ruben Rinaldi che è arrivato ottavo al traguardo. Notevole il risultato della wildcard Lorenzo Zanetti (Motocorsa Racing) nono in Gara 1, seguito da Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team).
Fuori dalla top 10 troviamo Jordi Torres (Team Pedercini Racing) e il sostituto di Eugene Laverty, Tommy Bridewell (Team Goeleven) in 12esima posizione. Hector Barbera (Orelac Racing VerdNatura), Ryuichi Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team) e Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team) completano la zona punti. Peccato per Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) caduto all’ultimo giro alla curva Acque Minerale.
Questa è la 72esima vittoria per rea nel WorldSBK e la numero 128 per la Kawasaki in questo campionato.
I primi sei classificati. Qui la classifica completa.
1.) Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati)
3.) Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing)
4.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team)
5.) Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
6.) Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK)