WSBK 2019 – Rea imperatore a Misano davanti a Cortese, Bautista in seconda fila

Il campione del mondo in carica centra la 19° pole position in classe regina nel giorno in cui Bautista non riesce a splendere ma ce la Sykes che si piazza in terza posizione

La mattina al Misano World Circuit Marco Simoncelli è iniziata con la pioggia, ma la Tissot Superpole del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike si è svolta sull’asciutto. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) si è imposto su tutti in una pista dove la Kawasaki ha dominato negli ultimi anni, a seguirlo c’è Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) prima Yamaha e primo pilota indipendente al traguardo, mentre Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) chiude la prima fila.

In forma smagliante già dal venerdì, il campione del mondo in carica ha firmato un’altra pole position registrando un tempo da 1’34″596. Con questo risultato, Rea ottiene la prima pole position consecutiva da Portimao e Magny-Corus nel 2017 rendendo quello di Misano, il nono circuito da cui riesce a scattare dalla prima casella dello schieramento. Cortese è riuscito a piazzare la sua R1 in seconda posizione, per la seconda volta in questa stagione, nella storia della serie, è la prima volta che un pilota tedesco scatta dalla prima fila a Misano. Sykes chiude la prima linea, un ottimo piazzamento per lui che cercherà di salire per la prima volta sul podio in questo 2019, proprio qui dove ci salì l’anno scorso.

Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK) apre la seconda fila, mancando la prima per appena 50 millesimi. L’inglese vuole riscattarsi dopo il fine settimana difficile di Jerez e a Misano cercherà di recuperare i punti persi. Il leader della classifica generale, Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) è quinto, dopo un venerdì e un sabato mattina nei quali non ha brillato ma cercherà di recuperare delle posizioni in vista di Gara 1. Chiude in sesta piazza Leon Haslam a 0.619 dal compagno di box e poleman.

Apre la terza fila Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) dopo due giorni di test che, pur essendosi svolti in condizioni diverse rispetto a quelle della gara, hanno permesso al romagnolo di ottenere dati utili in vista delle gare di casa. In via eccezionale, in questo fine settimana, Rinaldi avrà un compagno di squadra, il collaudatore Ducati Michele Pirro che lo segue insieme a Chaz Davies a completare la terza fila. Il giovane Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) chiude la top 10 centrando la sua miglior qualificazione nella Tissot Superpole.

Il campione casalingo, Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) avrà una Gara 1 in salita visto che scatterà dalla 13esima casella, mentre Samuele Cavalieri (Motocorsa Racing) è 15°. Il miglior pilota Honda è Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team) che scatterà dalla 18esima posizione.

 

I primi sei qualificati, clicca qui per i risultati completi!

  1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’34.596
  2. Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) +0.355
  3. Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) +0.380
  4. Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) +0.430
  5. Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +0.548
  6. Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.619