WSBK 2019 – Rea firma la prima Tissot Superpole!

Il pilota della Kawasaki inizia la stagione difendendo il titolo dai suoi rivali.

La prima Tissot Superpole del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike va a Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che partirà così dalla pole position sull’iconica pista di Phillip Island.

Durante i 25 minuti di sessione hanno tenuto gli spettatori col fiato sospeso. Ci sono stati 19 piloti in lotta per la pole position. Il risultato di questa qualifica stabilità poi la griglia di partenza per Gara 1 e per la Tissot Superpole di domenica.

Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) ha mantenuto il comando nella parte iniziale della sessione durante i primi 15 minuti. Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) ha preso poi terreno migliorando il suo cronometro di 63 millesimi con un passo da 1’30.054. Potendo limare via qualche decimo, il pilota spagnolo non si è tirato indietro visto che aveva girato sull’1.30 durante la FP3. Tutti i piloti in pista aspiravano ad ottenere la prima pole position dell’anno e la battaglia è entrata nel vivo negli ultimi minuti di sessione.

Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) è stato il primo a passare sotto il crono dell’1.30 seguito da Bautista a 0.105 di distacco.

A due minuti dalla fine, Rea ha attaccato aggiudicandosi il miglior crono da 1’29”573, lo stesso che segnò nel 2017.

Haslam e il rookie spagnolo della Ducati completano la prima fila chiudendo rispettivamente a 0.211 e a 0.316 di distacco dal leader dalla prova.

Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) apre la seconda fila pur essendosi piazzato molto vicino al gruppo di testa e avrà al suo fianco Lowese Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) a sette decimi dal poleman.

Il pilota olandese Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) è in nona posizione, la prima della terza fila, seguito dai due italiani Michel Ruben Rinaldi (Barni Racing) e Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) gli ultimi in pista ad aver chiuso a meno di un secondo da Rea.

Jordi Torres (Team Pedercini Racing) scatterà dalla quarta fila, dalla 12esima casella davanti a Leon Camier (Moriwaki Althea Honda Team) ed Eugene Laverty (Team GoEleven). Resta molto indietro rispetto alle aspettative Chaz Davies che non ha ancora trovare il giusto feeling con la su V4 R. Il pilota gallese in 16esima posizione piazza l’ultima Ducati in griglia.

Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.