WSBK 2019 – Marco Melandri annuncia il ritiro alla fine del 2019

Il pilota italiano più vincente nella storia delle derivate di serie ha annunciato il ritiro dalle competizioni a fine stagione

Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK), campione del mondo nella 250cc, vice-campione nel WorldSBK e in MotoGP e vincitore di 22 gare nel campionato mondiale delle derivate di serie ha annunciato che quello in corso sarà il suo ultimo anno nel Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike in una conferenza stampa a Milano.

Uno dei piloti italiani più grandi degli ultimi anni, vanta 22 vittorie e 75 podi, un risultato che nessuno dei suoi connazionali ha raggiunto nel Mondiale Superbike. Si è reso famoso prendendo parte al paddock della MotoGP a partire dagli anni ’90 dov’è rimasto fino ai primi anni 2000 stabilendo record in 125cc e in 250cc  vincendo cinque gare nella categoria cadetta nel corso di una carriera lunga vent’anni. Ha anche uno dei 24 piloti ad aver raggiunto 1000 punti in MotoGP.

Nel 2011, Melandri entrò a far parte del WorldSBK ed è subito stato tra i più forti contendenti concludendo il suo anno d’esordio col secondo posto in campionato, preceduto solo dal campione Carlos Checa; ha poi vinto gare con quattro costruttori diversi (Yamaha, BMW, Aprilia e Ducati). Melandri quest’anno è tornato a correre con Yamaha la casa con cui fece l’esordio, diventando pilota della squadra indipendente GRT. Si trova attualmente in nona posizione in campionato con 124 punti e tre podi.

“Decidere di ritirarmi è stato molto difficile per me – ha ammesso Melandri – Ci penso da tempo e, prima di Imola, ho preso la mia decisione e smetterò a fine 2019. Sono ancora competitivo e penso che sia meglio fermarsi a questo punto nel quale mi diverto ancora a correre piuttosto che aspettare che il divertimento e i risultati diventino più difficili da raggiungere”.

“Da quando ho preso la decisione mi sento come se mi fossi tolto un enorme peso dalle spalle e ora che tutti lo sanno che questo è il mio ultimo anno, sono ancora più motivato a dare il meglio per ottenere ancora migliori risultati nelle ultime gare. In parte voglio farlo per me, visto che mi piacerebbe uscire a testa alta, ma è anche per ripagare la fiducia che ho ricevuto dalla Yamaha e dal Team GRT. È stata una stagione difficile ma hanno lavorato tutti tanto per aiutarmi a dimostrare il mio potenziale. Non si sono mai arresi e spero che la mia esperienza gli abbia aiutati nell’inserimento nel WorldSBK in modo più veloce. Sto guardando avanti, al mio finale di stagione insieme a loro e voglio dare il meglio ad ogni giro spingendo al massimo per migliorarmi e per dare alla squadra i risultati che meritano. Poi, andrò avanti con la mia vita e fare qualcosa di diverso. Per me è stato un bellissimo viaggio, voglio ringraziare tutte le persone che ho incontrato in questo cammino”.

Questo fine settimana si svolgerà il Geico US Round, dove il ravennate parteciperà per l’ultima volta al WeatherTech Raceway Laguna Seca, dove ha avuto grande successo in passato con dei podi tanto in MotoGP come nel WorldSBK.

Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.