WSBK 2019 – Dutch Round – Bautista firma la Tissot Superpole

La bandiera rossa interrompe la sessione ad un minuto dalla fine. Secondo van der Mark e chiude la prima fila Reiterberger. Rea ottavo. 

Il freddo, il vento e le nuvole continuano a presenziare il weekend del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike ad Assen. Ad un minuto dalla fine della sessione, è stata esposta la bandiera rossa in seguito alla caduta di Ryuichi Kiyonari (Moriwaki Althea Honda Team) e Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) mettendo così fine alla Tissot Superpole quando Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) era al comando della classifica dei tempi con un crono da 1’34”740.
Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) partirà dalla seconda posizione. Per la prima volati questa stagione, l’olandese scatterà dalla prima fila e, trovandosi davanti al pubblico di casa, cercherà già in Gara 1 di aggiudicarsi la vittoria. È stata una buona sessione anche per il suo compagno di squadra Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) che è stato in testa alla classifica dei tempi per tutta la prima parte della Tissot Superpole. Dopo essere caduto due volte nel corso del venerdì, l’inglese si è aggiudicato la quarta posizione sulla griglia di partenza al via della prima gara.
Ottima prestazione dei piloti del BMW Motorrad WorldSBK Team, Tom Sykes e Markus Reiterberger che continuano a fare progressi. Prima della bandiera rossa, Sykes era nella top 4 ma è poi scivolato in sesta posizione mentre Reiterberger scatterà dalla terza piazza, diventando il primo pilota tedesco a paritre dalla prima fila ad Assen. L’ultima volta che una BMW era parita da una delle prime tre posizini era stata nel 2010 con Troy Corser.
È stata una sessione difficile per i piloti Kawasaki, il migliore in griglia è Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) col quinto posto. L’inglese sarà impegnato in una rimonta per il podio, invece il suo compagno di squadra Jonathan Rea si trova in ottava posizione, per la seconda volta consecutiva conclude la Tissot Superpole fuori dai primi tre qualificati. Il quattro volte campione del mondo è stato più veloce di Bautista nelle sessioni del venerdì per cui c’è da aspettarsi una sua rimonta.
Ancora una volta si conferma il miglior pilota di un team indipendente e si qualifica nella top ten. Jordi Torres (Team Pedercini Racing) scatterà dalla nona casella della griglia di partenza davanti a Razgatlioglu. Il pilota turco è stato portato al centro medico dopo la caduta fatta alla curva 15, ragione per cui è stata esposta la bandiera rossa.
Fa un passo avanti Leon Camier (Moriwaki Althea Honda Team) centrando l’11° tempo, mentre Hector Barbera (Orelac Racing VerdNatura) è 14° davanti al miglior italiano in pista, Alessandro Delbianco (Althea Mie Racing Team) 15°.
I primi sei qualificati nella Tissot Super pole. QUI i risultati completi
1.) Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) 1’34.740
2.) Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’34.822
3.) Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’34.828
4.) Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’34.935
5.) Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’35.086
6.) Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’35.155
Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.