WSBK 2019 – Bautista conquista la Superpole sulla pista di casa

E diventa così il primo spagnolo a scattare dalla prima casella nell’appuntamento di casa. Fa un importante passo avanti la BMW di Sykes che chiude la prima fila alle spalle della Yamaha di Cortese

La prima Tissot Superpolee europea del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike ha la firma di Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) che ottiene così la seconda pole position consecutiva nel suo anno di esordio nel. WorldSBK. Anche davanti al pubblico di casa, il pilota di Toledo centra un crono impressionante girando sul 1’49”049 battendo così il record del circuito.
Il leader della classifica generale ha impostato il lavoro in modo preciso riuscendo così ad essere veloce fin dall’inizio della sessione. Scattando dalla prima casella in pista, è il favorito per Gara 1. Il suo compagno di squadra, Chaz Davies ha concluso una sessione in crescita, scatterà dall’ottava casella a 0.921 secondi dallo spagnolo compagno di box.
Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) piazza la miglior Yamaha in pista e si piazza alle spalle di Bautista conquistando la sua prima fila alla terza gara in classe regina. Il campione del WorldSSP in carica è il primo tedesco a scattare dalla prima fila dopo la pole position di Max Neukirchner nel 2008! Il suo compagno di squadra ha dovuto affrontare una sessione davvero complessa. Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) è caduto alla curva 2 e dovrà prepararsi ad una gara in rimonta visto che scatterà dalla 13esima posizione.
Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) piazza la BMW in prima fila, il terzo miglior tempo della Tissot Superpole, è il miglior risultato ottenuto fino ad ora dalla casa tedesca. Era dal 2015 che non si vedevano tree costruttori diversi riempire la prima fila al via di una gara. Dopo le notevoli performance delle  FP1, il pilota inglese è riuscito a regalare la prima fila alla BMW, un piazzamento che non otteneva dall’appuntamento al MotorLand di Aragon del 2013 quando in sella alla moto tedesca c’era Chaz Davies in terza posizione. Quell’anno il gallese vinse entrambe le gare. L’altro alfiere della BMW, Markus Reiterberger consolida i suoi progressi sulla S1000RR e apre la terza fila.
Apre invece la seconda linea dello schieramento Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) a soli 0.006 secondi da Sykes. Al fianco dell’inglese vedremo partire due Ducati indipendenti, quelle di Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) e di Eugene Laverty (Team Goeleven). Rinaldi si conferma ancora una volta un pilota in crescita centrando la sua miglior qualifica nella Tissot Superpole ad un anno dal suo esordio nel WorldSBK.
Dalla terza fila con Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) vedremo Chaz Davies in ottava posizione e la prima Kawasaki in pista, quella di Jordi Torres (Team Pedercini Racing). Il campione del mondo in carica Jonathan Rea è stato penalizzato dalla scelta delle gomme per la Tissot Superpole ed è costretto a scattare dalla decima posizione a quasi un secondo dal leader della sessione.
Con questa pole position, Bautista diventa il primo spagnolo nella storia del WorldSBK a scattare dalla prima casella dello schieramento nell’appuntamento di casa. È anche la prima volta, dopo otto anni, che un pilota spagnolo ottiene due pole position consecutive. L’ultimo era stato Carlos Checa all’inizio della stagione 2011 con la Ducati.
Ecco i primi sei classificati. Per vedere i risultati completi clicca qui:
1. Alvaro Bautista (ARUBA.IT Racing – Ducati) 1’49.049
2. Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) 1’49.414
3. Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’49.557
4. Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’49.563
5. Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) 1’49.689
6. Eugene Laverty (Team Goeleven) 1’49.722
Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.