WSBK 2018 – Rea domina la Superpole 2 a Imola

Doppietta dei due piloti Kawasaki davanti alle Ducati 

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha conquistato la sua seconda Tissot Superpole del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2018, negandola al suo compagno di squadra Tom Sykes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e rompendo il record di 44 pole proprio alla bandiera a scacchi. Il due Kawasaki comanda la prima fila, con Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) che scatterà dalla terza posizione all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Rea ha sottolineato ieri quanto fosse importante partire dalla pole ad Imola, essendo a sinistra per poter poi affrontare Curva 2 ed il Tamburello nel modo migliore. Il suo desiderio è diventato realtà questo sabato mattina, grazie ad uno stupefacente 1’45.797 che lo ha portato in testa, dove è stato per gran parte del weekend. È solo la sua seconda pole ad Imola, dopo il 2014.

La questione ieri è stata solo tra Rea e Davies, ma Tom Sykes ha fatto vedere che sarà della partita qui, balzando davanti a tutti nel suo penultimo giro e togliendo alle Ducati il comando.

Ad otto minuti dal termine della sessione, Chaz Davies ha perso l’anteriore in curva 22, lottando contro il tempo per tornare nel paddock, sistemare la moto e rientrare in pista.  Ha avuto tempo per un solo giro, che però gli ha permesso di partire dalla prima fila. Scatterà proprio davanti al suo compagno di squadra Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati), che nonostante questa posizione sarà incoraggiato dalle prestazioni di ieri e ha la posizione ideale in griglia per entrare bene alla curva del Tamburello.

Sempre in seconda fila, c’è Xavi Fores (Barni Racing Team), che ha finito davanti a Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) per solamente tre millesimi. Laverty è stato fortunato a rientrare nella Superple 2, registrando solo tre giri nella Superpole 1 ed essendo stato momentaneamente spodestato da Torak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing). Al pilota turco è stato cancellato l’ultimo giro e Laverty è riuscito a passare.

Ad aprire la terza fila c’è Jordi Torres (MV Agusta Reparto Corse), che si trova davanti ai due italiani Michael Ruben Rinaldi (Aruba-it Racing – Junior Team) e Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia).

In quarta fila, Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) e Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) hanno confermato che Yamaha soffre in confronto al ritmo mostrato ad Assen ed I due piloti partiranno dalla decimal e dodicesima posizione rispettivamente. Tra loro c’è Leon Haslam (Kawasaki Puccetti Racing), al ritorno nel WorldSBK.

Copyright © 2017 Dorna WorldSBK. All rights reserved.