WorldSBK: Sykes il più veloce sotto la pioggia di Assen

La prima sessione di prove libere ha preso il via in condizioni di bagnato

Dopo le previsioni del tempo che non promettevano buon tempo, ad Assen si è svolto il primo turno della stagione condizionato dalla pioggia, con asfalto bagnato e cielo grigio. Per il resto del week end le previsioni sono incerte e i piloti hanno sfruttato questa prima sessione per lavorare sul set up delle loro moto, visto che potrebbe essere necessario per le gare di questo week end.
I piloti sono scesi in pista per testare le reali condizioni del circuito van Drenthe: Leon Camier sulla MV Agusta e Jonathan Rea sulla Kawasaki hanno aperto la strada e la sessione è stata caratterizzata da scivolate di poco conto, causate dalla ricerca del limite.
Karel Abraham, Markus Reiterberger, Michael van der Mark e Chaz Davies sono caduti durante la sessione, e il gallese si è trovato a terra proprio nei minuti finali. Anche Nicky Hayden ha rischiato di cadere mentre stava facendo un giro veloce, ma il pilota del Kentucky è riuscito a rimanere in moto ed è tornato subito in pista.
La sessione ha visto Jonathan Rea essere il più veloce con un netto vantaggio di oltre un secondo e mezzo, prima che gli altri piloti abbiano iniziato a spingere e migliorare i tempi sul giro. Il suo compagno di squadra Tom Sykes ha alla fine ottenuto il crono migliore, con un tempo più veloce di 0,748 da Rea, seguito dalla coppia Yamaha con Guintoli e Lowes.
Il paddock spera che le FP2 si possano svolgere su pista asciutta, dato che i risultati del venerdì contano per entrare nella Tissot-Superpole 2.
Copyright © 2016 Dorna WorldSBK
All rights reserved.