Sykes domina e vince gara 1 ad Aragon

Sykes domina e vince gara 1 ad Aragon

Alcaniz (Spagna), domenica 13 aprile 2014 – Tom Sykes (Kawasaki RacingTeam) ha conquistato la prima vittoria di gara della stagione, portando a quindici il numero di successi conquistati nel Campionato Mondiale eni FIM Superbike. Il pilota inglese è stato autore di una perfetta partenza di gara 1 dalla pole position, prendendo il comando delle operazioni senza mai lasciare la testa della corsa, fino alla bandiera a scacchi.

Gli unici avversari apparsi in grado di rimanere in scia al campione in carica, almeno nella prima fase di gara, sono stati il compagno di squadra dell’inglese, Loris Baz, e Davide Giugliano (Ducati Superbike Team). Il passo di gara mostrato da Sykes è però risultato inavvicinabile per la concorrenza, con il numero uno che ha preso il largo, giro dopo giro, migliorando inoltre il record in gara (1’57.664) al secondo passaggio.

Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) è riuscito a riavvicinarsi, verso metà gara, a Baz e Giugliano, provando ad inserirsi nella lotta per il podio. Con il giovane francese del team KRT in fuga nella seconda parte della corsa, la battaglia per la terza posizione è stata vinta da Rea, vista la scivolata di Giugliano nel corso dell’ultimo giro.

Il pilota romano è riuscito a tornare in sella alla sua 1199 Panigale R, terminando all’ottavo posto. Quarto al traguardo invece l’altro portacolori del Ducati Superbike Team, Chaz Davies, a precedere Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki), Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) ed il pilota di casa Toni Elias (Red Devils Roma Aprilia).

Primo classificato nella EVO è Leon Camier (BMW Motorrad Italia Superbike), dodicesimo assoluto davanti a David Salom (Kawasaki Racing Team) e Jeremy Guarnoni (MRS Kawasaki).

Gara difficile per Marco Melandri (Aprilia Racing Team), il quale ha perso diverse posizioni nelle fasi conclusive della corsa, giungendo undicesimo alla bandiera a scacchi.

Fermati da problemi tecnici Geoff May (Team Hero EBR) ed due piloti EVO, Fabien Foret (Mahi Racing Team India Kawasaki) e Niccolò Canepa (Althea Racing Team Ducati).

Risultati: 1. Sykes (Kawasaki) 17 giri/90.848 km in 33’38.583 media 162.021 km/h; 2. Baz (Kawasaki) 4.275; 3. Rea (Honda) 8.418; 4. Davies (Ducati) 15.715; 5. Laverty (Suzuki) 19.305; 6. Guintoli (Aprilia) 21.998; 7. Elias (Aprilia) 24.018; 8. Giugliano (Ducati) 27.894; 9. Haslam (Honda) 29.077; 10. Lowes (Suzuki) 29.863; 11. Melandri (Aprilia) 34.820; 12. Camier (BMW) 35.255; 13. Salom (Kawasaki) 43.975; 14. Guarnoni (Kawasaki) 46.721; 15. Morais (Kawasaki) 56.619; 16. Scassa (Kawasaki) 1’16.469; 17. Yates (EBR) 1’35.047; 18. Toth (BMW) 1’48.427; 19. Andreozzi (Kawasaki) 1’51.222; 20. Sebestyen (BMW) 2’01.152; RT. Fabrizio (Kawasaki); RT. Canepa (Ducati); RT. May (EBR); RT. Corti (MV Agusta); RT. Foret (Kawasaki); EX. Badovini (Bimota) 43.934; EX. Iddon (Bimota) 58.222