Sykes conquista a Losail la trentesima Tissot-Superpole della carriera

Il pilota Kawasaki riscrive il record della pista qatariana con un giro esemplare.

L’ultima Tissot-Superpole del 2015 è risultata una delle più spettacolari della stagione, con Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) capace di avere la meglio sulla concorrenza grazie al crono di 1’56.821, fatto segnare a pochi secondi dalla bandiera a scacchi della seconda sessione. Per il pilota di Huddersfield, West Yorkshire si tratta della trentesima pole della carriera, la sesta della stagione, conquistata al termine di una fantastico susseguirsi di cambi di posizione tra i piloti della top-8, con un esito più che imprevedibile e delle ottime premesse per le gare in notturna di domani.

Dopo un inizio di Superpole in sordina, l’iridato 2015 Jonathan Rea ha messo insieme un ottimo passaggio, portandosi dietro un Xavi Fores (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) capace di conquistare un’insperata prima fila in sella alla Panigale R ufficiale.

Quarto posto per l’altro alfiere Ducati, nonché pilota a tempo pieno per la casa italiana in WorldSBK, Chaz Davies, che verrà affiancato domani dai piloti ufficiali Aprilia Leon Hasam e Jordi Torres. La terza fila sarà invece occupata da Alex Lowes e Randy de Puniet (Voltcom Crescent Suzuki) e dall’olandese Michael van der Mark (Pata Honda World Superbike). A sottolineare l’equilibrio di questa Superpole ci sono i 260 millesimi a separare i piloti tra la terza e l’ottava posizione.

Caduta nel finale per Matteo Baiocco (Althea Racing Ducati), nel corso del suo ultimo giro lanciato: il pilota di Osimo è stato dichiarato unfit avendo rimediato la frattura del terzo, quarto e quinto metacarpo del piede destro. Partirà dall’ultima casella, nonostante la diciassettesima posizione al termine della Superpole, Christophe Ponsson (Team Pedercini Kawasaki), per aver superato il numero di motori utilizzabili in una stagione.

Copyright © 2015 Dorna WSBK
All rights reserved.