Rea trionfa sul bagnato in gara 2 ad Assen

Rea trionfa sul bagnato in gara 2 ad Assen

Assen (Paesi Bassi), domenica 27 aprile 2014 – La seconda gara del Campionato Mondiale eni FIM Superbike ad Assen si è disputata in condizioni di bagnato sulla lunghezza di 10 giri. Dopo una lunga attesa, per permettere il miglioramento delle condizioni meteo e, conseguentemente, della pista, la corsa ha preso il via con Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) al comando alla prima curva. Il pilota nordirlandese ha preso il largo nelle tornate iniziali, mantenendo il vantaggio fino alla bandiera a scacchi sul secondo classificato Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), al suo primo piazzamento nella top 3 nella competizione.


Per Rea si tratta della dodicesima vittoria nel Mondiale Superbike, la quinta al TT Circuit di Assen, pista di casa del Team Pata Honda. Grazie a questa splendida performance, Rea sale al quarto posto in classifica, con 19 punti da recuperare sul leader Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), quest’ultimo quarto al traguardo dietro ad un convincente Davide Giugliano (Ducati Superbike Team).


Il giovane romano ha conquistato il primo podio della sua nuova avventura da pilota ufficiale Ducati, mentre Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) ha terminato la corsa al quinto posto davanti a Marco Melandri (Aprilia Racing Team), autore di un dritto mentre si trovava in lotta per la terza posizione.


Completano la top 10 Loris Baz (Kawasaki Racing Team), Chaz Davies (Ducati Superbike Team), Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) e Niccolò Canepa (Althea Racing Team Ducati), nuovamente primo classificato nella categoria EVO.


Guintoli, vincitore in mattinata di gara 1, era stato protagonista, al termine del secondo giro, di un high-side all’ultima variante prima del traguardo, riuscendo però a tornare in sella e terminare la corsa con un buon piazzamento. Non è andata altrettanto bene a diversi altri piloti, impossibilitati a terminare la corsa, tra cui Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki), caduto alla curva 10 nel corso del penultimo giro eToni Elias (Red Devils Aprilia).


Risultati: 1. Rea (Honda) 10 giri/45.420 km in 19’09.464 media 142.251 km/h; 2. Lowes (Suzuki) 2.222; 3. Giugliano (Ducati) 4.955; 4. Sykes (Kawasaki) 13.089; 5. Haslam (Honda) 13.639; 6. Melandri (Aprilia) 18.041; 7. Baz (Kawasaki) 21.837; 8. Davies (Ducati) 26.919; 9. Guintoli (Aprilia) 32.766; 10. Canepa (Ducati) 37.965; 11. Bos (Honda) 44.141; 12. Scassa (Kawasaki) 1’23.769; 13. Morais (Kawasaki) 1’45.062; 14. Fabrizio (Kawasaki) 1 Lap; 15. Salom (Kawasaki) 1 Lap; 16. Toth (BMW) 1 Lap; RT. Laverty (Suzuki); RT. Corti (MV Agusta); RT. Camier (BMW); RT. Andreozzi (Kawasaki); RT. Elias (Aprilia); RT. Foret (Kawasaki); RT. Guarnoni (Kawasaki); SH. Iddon (Bimota) 1’12.574; SH. Badovini (Bimota).


Classifica (dopo 3 di 13 round):
1. Sykes 108; 2. Guintoli 96; 3. Baz 93; 4. Rea 89; 5. Melandri 69; 6. Giugliano 59; 7. Davies 47; 8. Laverty 46; 9. Haslam44; 10. Lowes 36; 11. Elias 34; 12. Canepa 28; 13. Salom 27; 14. Scassa 11; 15. Camier 11; 16. Morais 10; 17. Foret 9; 18. Allerton 6; 19. Bos 5;20. Corti 5; 21. Guarnoni 5; 22. Fabrizio 2. Costruttori: 1. Kawasaki 114; 2. Aprilia 106; 3. Honda 89; 4. Suzuki 76; 5. Ducati 73; 6. BMW 17; 7. MV Agusta 5.


Mondiale Supersport

Il folto pubblico accorso al TT Circuit ha accolto con un boato l’idolo di casa Michael van der Mark (Pata Honda World Supersport), transitato sul traguardo in solitaria da vincitore, al termine dei diciotto giri della gara WSS ad Assen. Si tratta del primo successo in carriera per il giovane pilota olandese nella competizione, che gli permette di salire in seconda posizione in classifica, a soli quattro… (leggi)

Risultati: 1. Vd Mark (Honda) 18 giri/81.756 km in 29’47.030 media 164.699 km/h; 2. Marino (Kawasaki) 9.494; 3. Cluzel (MV Agusta) 14.988; 4. Coghlan(Yamaha) 17.131; 5. Zanetti (Honda) 17.430; 6. Rolfo (Kawasaki) 20.266; 7. Tamburini (Kawasaki) 20.662; 8. De Rosa (Honda) 21.370; 9. Jacobsen(Kawasaki) 23.557; 10. Wahr (Yamaha) 25.908; 11. Bussolotti (Honda) 26.051; 12. Leonov (MV Agusta) 27.815; 13. Wilairot (Honda) 30.450; 14. Russo (Honda) 39.705; 15. Menghi (Yamaha) 50.214; etc.

Classifica (dopo 3 di 12 round):
1.
Marino 49; 2. Vd Mark 45; 3. Coghlan 44; 4. Cluzel 41; 5. De Rosa 34; 6. Tamburini 29; 7. Sofuoglu 25; 8. Zanetti 24; 9. Rolfo 19; 10. Wahr 16; 11. Gamarino 13; 12. Leonov 12; 13. Russo 10; 14. Gowland 9; 15. Jacobsen 9; 16. Menghi 9; 17. Wilairot 9; 18. Bussolotti 7; 19. Kennedy 5; 20. Covena 4; 21. Schmitter 3; 22. Calero 3; 23. Rogers 1. Costruttori: 1. Honda 61; 2. Kawasaki 58; 3. MV Agusta 49; 4. Yamaha 44; 5. Triumph 9.