Prima Tissot-Superpole in carriera per Loris Baz

Prima Tissot-Superpole in carriera per Loris Baz

Assen (Paesi Bassi), sabato 26 aprile 2014 – Loris Baz (Kawasaki Racing Team) è il vincitore della Tissot-Superpole del terzo round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike. Per il pilota francese si tratta della prima pole position della carriera, ottenuta grazie al tempo di 1’34.357 fatto segnare poco prima dell’arrivo della pioggia. Il crono di Baz rappresenta il nuovo best lap della competizione per la pista olandese, che va a sostituire quello registrato da Jonathan Rea nel 2010.

Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team), rallentato proprio dalla pioggia mentre stava facendo segnare degli intertempi record nei primi due settori, ha terminato al secondo posto, con il Campione del Mondo Superbike Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) a chiudere la prima fila dello schieramento di partenza per le due gare in programma domani.

Dopo essere riuscito ad ottenere l’accesso al secondo turno della Superpole, con la partecipazione al primo turno, Marco Melandri (Aprilia Racing Team) ha conquistato un positivo quarto posto in griglia, davanti a Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) ed ai connazionali Davide Giugliano (Ducati Superbike Team) e Niccolò Canepa (Althea Racing Ducati), con quest’ultimo nuovamente in grande spolvero in sella alla 1199 Panigale R EVO – miglior classificato nella nuova categoria.

Ottava e nona posizione per i piloti Voltcom Crescent Suzuki Eugene Laverty ed Alex Lowes, a precedere Toni Elias (Red Devils Aprilia), Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) e Chaz Davies (Ducati Superbike Team). Il pilota ufficiale della Casa di Borgo Panigale aveva ottenuto il miglior tempo nel primo turno della Tissot-Superpole, qualificandosi, come Melandri, per la seconda ed ultima sessione.

I tempi: 1. Baz (Kawasaki) 1’34.357 media 173.291 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 1’34.845; 3. Sykes (Kawasaki) 1’35.311; 4. Melandri (Aprilia) 1’35.333; 5. Rea (Honda) 1’35.361; 6. Giugliano (Ducati) 1’35.476; 7. Canepa (Ducati) 1’35.500; 8. Laverty (Suzuki) 1’35.646; 9. Lowes (Suzuki) 1’35.684; 10. Elias(Aprilia) 1’36.203; 11. Haslam (Honda) 1’36.284; 12. Davies (Ducati) 1’36.288.