Ottima giornata per Aprilia: doppietta di Melandri, Guintoli accorcia su Sykes

Jerez (Spagna), domenica 7 settembre 2014 – Si è concluso il fine settimana andaluso del Campionato Mondiale eni FIM Superbike, che ha visto l’assegnazione del titolo europeo Superstock 600 a Marco Faccani (San Carlo Team Italia) e del titolo Mondiale Supersport all’olandese Michael van der Mark (PATA Honda), in attesa che si disputino gli ultimi due round in calendario, per conoscere i campioni 2014 di SBK e STK1000.

La giornata di oggi è stata ricca di azioni appassionanti in pista, ma anche di ospiti importanti: Carlos Checa, Campione del Mondo SBK 2011, ha fatto un giro di pista d’onore su una Ducati Panigale, regalando al pubblico un momento emozionante, aprendo la pista per gara 2.

 

Presente nel Paddock Superbike anche Jorge Lorenzo, in veste di Alfa Romeo Ambassador, che ha effettuato anche lui un giro di pista, prima su una Yamaha R1, e poi sulla Alfa 4C, Official Safety Car del Campionato. Il due volte Campione del Mondo MotoGP ha salutato gli ex-rivali di gara e amici schierati in griglia di partenza, dopo aver firmato autografi per i fan delle derivate di serie.

 

Le dichiarazioni dei protagonisti

Marco Melandri: “Dopo la caduta in gara 2 a Laguna Seca ero molto dispiaciuto, perché potevamo fare doppietta. In questo weekend siamo partiti subito bene, cambiando poco sulla moto, e la RSV4 si è comportata alla grande oggi. La seconda gara è stata più difficile, perché con il caldo la pista offriva meno grip. Ho cercato di essere costante, non ero velocissimo nella prima parte di gara ma sono riuscito a mantenere il mio ritmo fino alla fine, recuperando posizioni sugli avversari. Una grande domenica per me, ora posso rilassarmi qualche giorno prima di ritornare in pista”.
Sylvain Guintoli: “Il nostro obiettivo qui era guadagnare punti su Tom e ci siamo riusciti. Lo scorso anno qui non ero andato benissimo, quindi non mi aspettavo di poter lottare per la vittoria in entrambe le gare. Ho dato tutto, lavorando tanto per risolvere i problemi durante le prove e spingendo al massimo oggi. La prossima gara è a Magny-Cours, una pista che mi piace e dove potrò contare sul supporto dei tifosi francesi per continuare la lotta al Mondiale. Con 100 punti in palio è ancora tutto possibile”.

Superstock 1000

La penultima gara della stagione della Coppa FIM Superstock 1000 è stata disputata sulla lunghezza di 10 giri ed ha visto vincitore l’argentino Leandro Mercado (Barni Racing Team Ducati), nuovo leader della classifica con cinque punti di vantaggio su Lorenzo Savadori (Team Pedercini Kawasaki), terzo al traguardo dietro all’inglese Kyle Smith (Agro-On Wil Racedays Honda). La corsa odierna è stata inizialmente interrotta a causa delle cadute occorse al debuttante di categoria Jed Metcher… (leggi)

Risultati: 1. Mercado (Ducati) 10 giri/44.230 km in 17’47.919 media 149.101 km/h; 2. Smith (Honda) 1.676; 3. Savadori (Kawasaki) 4.558; 4. Massei (Ducati) 5.890; 5. Jezek (Ducati) 10.338; 6. Day (Honda) 11.298; 7. McFadden (Kawasaki) 12.256; 8. Lanusse (Kawasaki) 13.300; 9. Alarcos (Kawasaki) 16.652; 10. Muresan (BMW) 17.623; 11. Suchet (Kawasaki) 19.292; 12. Alviz (Kawasaki) 19.393; 13. Castellarin (BMW) 23.751; 14. Sandi (BMW) 23.948; 15. Moser (Ducati) 25.546; etc.


Classifica (dopo 6 di 7 round):
1. Mercado 104; 2. Savadori 99; 3. Jezek 69; 4. Massei 67; 5. McFadden 63; 6. Lussiana 59; 7. Smith 55; 8. Lanusse 53; 9. Valk 44; 10. Day 42; 11. D’Annunzio 39; 12. Nemeth 28; 13. Muresan 21; 14. Bergman 13; 15. Suchet 13; 16. Grotzkyj G. 10; 17. Pagaud 10; 18. Alarcos 8; 19. Schacht 8; 20. Castellarin 7; 21. Walraven 6; 22. Alviz 6; 23. Sandi 5; 24. Calia 4; 25. Moser 3; 26. Egea 2; 27. Butti 1; 28. Ayer 1. Manufacturers: 1. Ducati 125; 2. Kawasaki 124; 3. Honda 71; 4. BMW 46; 5. Suzuki 6; 6. Aprilia 4.


European Junior Cup

Josh Harland (Josh Harland Racing) si è aggiudicato la vittoria nella gara odierna della Pata European Junior Cup, powered by Honda, dopo una spettacolare battaglia per il successo con otto potenziali vincitori. Angelo Licciardi (S.E.F.A.B Racing) e Illan Fernandez (Evo Kids Racing) hanno completato il podio davanti a Javier Orellana (Europ Food SL) e Mika Perez (Cuna de Campeones). Un solo punto divide ora il sesto classificato di oggi, Augusto Fernandez (Wil Sport), dalla conquista del titolo.

Risultati: 1. Harland (Honda) 10 giri/44.230 km in 20’28.184 media 129.645 km/h; 2. Licciardi (Honda) 0.014; 3. Fernandez (Honda) 0.061; 4. Orellana (Honda) 0.252; 5. Perez (Honda) 0.252; 6. Fernandez (Honda) 0.527; 7. Lujan Soto (Honda) 0.567; 8. Wilford (Honda) 0.577; 9. Soomer (Honda) 1.292; 10. Van Sikkelerus (Honda) 1.705; etc.

Classifica (dopo 7 di 8 round): 1. Fernandez 139; 2. Orellana 115; 3. Licciardi 84; 4. Fernandez 79; 5. Harland 72; 6. Miralles 62; 7. Perez 61; 8. Hubner 51; 9. Soomer 49; 10. Grassia 35; 11. Van Sikkelerus 35; 12. London 33; 13. Wisdom 26; 14. Geissler 21; 15. Ciprietti 20; etc.