Debutto in grande stile per Rea con Kawasaki, vincitore di gara 1

Spettacolare battaglia per il successo, con Haslam secondo e Davies a chiudere il podio.

Il Campionato Mondiale eni FIM Superbike 2015 è iniziato nel migliore dei modi, con una battaglia serrata per la vittoria che ha visto vincitore Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) davanti a Leon Haslam (Aprilia Racing Team – Red Devils), con Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team, non lontano, a completare un podio di gara 1 tutto britannico.

Quella che prima era una lotta a tre, si è trasformata negli ultimi due giri in una sfida diretta tra Rea e Haslam, che hanno dato spettacolo al Phillip Island Circuit grazie a dei sorpassi a dir poco spettacolare. L’ultima tornata è cominciata con il sorpasso dell’alfiere ufficiale Aprilia sul rivale di Kawasaki in staccata dopo al traguardo, attacco respinto da Rea alla successiva.

Haslam ha poi replicato al tornantino “Honda” (curva 4), ma tutto si aspettava tranne che venir infilato alla curva 7, notoriamente non il punto più favorevole per prevalere sull’avversario. La lotta per il successo si è protratta fino all’ultima curva, quando Haslam ha provato a stare leggeremente più esterno per risultare più veloce in uscita, sfortunatamente senza successo.

Per Rea si tratta del primo podio su questa pista, nonché della sedicesima vittoria in carriera. Ottimo quarto posto per Jordi Torres (Aprilia Racing Team – Red Devils), a tratti apparso in grado di lottare per la top-3, così come Michael van der Mark (Pata Honda World Superbike), quinto e protagonista di un sorpasso spettacolare ai danni di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) nel corso del quinto giro, alla prima curva, che ha portato l’iridato WorldSBK 2013 ad un lungo ed alla perdita di numerose posizioni.

Ottavo posto per il campione in carica Sylvain Guintoli (Pata Honda), davanti ad un Nico Terol (Althea Racing Team Ducati) leggermente in difficoltà nella seconda parte di gara ed a Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki), limitato da un contatto con conseguente lungo nelle fasi iniziali. Tre punti per Troy Bayliss (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team), tredicesimo al traguardo dopo una gara da vero leone.

Caduta per Niccolò Canepa (Team Hero EBR) nel corso del sedicesimo giro: il pilota genovese si trova attualmente al centro medico del circuito per accertamenti.