Bottino pieno per Pata Honda a Imola

Bottino pieno per Pata Honda a Imola

Imola, domenica 11 maggio 2014 – Si è conclusa da poco la giornata di gare del quarto Round del Mondiale eni FIM Superbike, primo appuntamento italiano della stagione, sul tracciato di Imola. Sempre calda la partecipazione del pubblico al Circuito Internazionale Enzo e Dino Ferrari, che ha ospitato 52.841 persone durante il weekend, dominato totalmente dal Team Pata Honda, in entrambe le classi mondiali.

 

Il team gestito da Ronald e Gerrit Ten Kate ha fatto il pieno di successi con la vittoria di Jonathan Rea in entrambe le gare SBK e l’uno-due di Lorenzo Zanetti e Michael van der Mark, sui primi due gradini del podio in Supersport. Rea e van der Mark adesso sono al comando delle rispettive classifiche, entrambi per la prima volta in carriera.


Jonathan Rea: “E’ stato un weekend perfetto! Non immaginavo di riuscire a portare a casa una doppietta, anche se sapevo che saremmo andati bene, perché adoro questa pista e la moto è andata benissimo. Sfrutteremo i test di domani per migliorare ancora le prestazioni e faremo di tutto perché questa scia positiva continui anche a Donington Park.”

Anche il Team Ducati Superbike, che qui giocava in casa, si è tolto oggi qualche soddisfazione con il britannico Chaz Davis, due volte secondo. Meno fortunato il romano del team di Borgo Panigale, Davide Giugliano, scivolato per perdita dell’anteriore in gara 1, mentre transitava in sesta posizione, la stessa in cui ha poi concluso gara 2.

Davide Giugliano: “Non è stata la giornata che mi aspettavo, ma guardarò il lato positivo, ovvero il fatto che abbiamo raccolto dati importanti per migliorare ancora ed evitare, in futuro, problemi come quelli di gara 2. Purtroppo, la scivolata ha compromesso la prima gara, che non era, comunque, partita bene. Nella seconda sono partito forte, ero più veloce di Sylvain (Guintoli) ma, dal quinto o sesto giro, ho accusato un calo drammatico e ho perso terreno. Comunque domani abbiamo la possibilità di provare di nuovo in pista e lavoreremo duro per essere ancora più competitivi a Donington.”

 

I due podi della giornata sono stati completati da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) in gara 1 e Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) in gara 2, che ora si trovano rispettivamente secondo e terzo in classifica, a 4 e 16 punti dal leader.

Domani molti dei team WSBK si fermeranno qui al circuito del Santerno per una giornata di test ufficiali Dorna – entry list e orario allegato.


Gara 1

Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) ha conquistato il successo nella prima gara di giornata del Campionato Mondiale eni FIM Superbike all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Il centauro britannico ha preso il largo nella prima parte di gara, transitando alla bandiera a scacchi con quattro secondi e mezzo di vantaggio su Chaz Davies (Ducati Superbike Team). Grazie al secondo successo nelle ultime… (leggi)

Gara 2

Jonathan Rea ha completato una storica doppietta all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, chiudendo in solitaria, al primo posto, anche la seconda ed ultima gara di giornata di questo quarto round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike. Si tratta del secondo doppio successo del nordirlandese nella competizione, il primo dal 2010 per la squadra gestita da Ronald e Gerrit… (leggi)

Classifica (dopo 4 di 13 round): 1. Rea 139; 2. Sykes 135; 3. Guintoli 123; 4. Baz 119; 5. Davies 87; 6. Melandri 84; 7. Giugliano 69; 8. Laverty 62; 9. Haslam 58; 10. Lowes 50; 11. Elias 50; 12. Salom 34; 13. Canepa 28; 14. Camier 20; 15. Scassa 16; 16. Foret 10; 17. Morais 10; 18. Guarnoni 7; 19. Allerton 6; 20. Bos 5; 21. Corti 5; 22. Fabrizio 2; 23. Andreozzi 1. Costruttori: 1. Kawasaki 143; 2. Honda 139; 3. Aprilia 133; 4. Ducati 113; 5. Suzuki 92; 6. BMW 26; 7. MV Agusta 5.

Superstock 1000

Il ceco Ondrej Jezek (Barni Racing Team Ducati) ha conquistato la vittoria nella gara della Coppa FIM Superstock 1000 di Imola, transitando sul traguardo con poco più di un secondo di vantaggio sul secondo classificato, il romano Fabio Massei (EAB Racing Team Ducati). Jezek, grazie al primo successo della carriera nella categoria, sale al secondo posto della classifica di piloti, a… (leggi)

Risultati: 1. Jezek (Ducati) 14 giri/69.104 km in 26’00.349 media 159.435 km/h; 2. Massei (Ducati) 1.394; 3. Mercado (Ducati) 12.506; 4. Lanusse (Kawasaki) 22.812; 5. Day (Honda) 31.274; 6. Nemeth (Kawasaki) 31.960; 7. McFadden (Kawasaki) 33.357; 8. Muresan (BMW) 40.829; 9. D’Annunzio (BMW) 42.727; 10. Suchet (Kawasaki) 43.049; 11. Lussiana (Kawasaki) 43.206; 12. Pagaud (Kawasaki) 43.362; 13. Schacht (Ducati) 48.419; 14. Moser (Ducati) 48.650; 15. Grotzkyj G. (Kawasaki) 50.731; etc.

Classifica (dopo 3 di 7 round): 1. Mercado 52; 2. Jezek 45; 3. Savadori 33; 4. Valk 32; 5. Lussiana 31; 6. Massei 28; 7. Lanusse 28; 8. McFadden 27; 9. Day 21; 10. D’Annunzio 20; 11. Nemeth 17; 12. Smith 16; 13. Bergman 13; 14. Grotzkyj G. 10; 15. Pagaud 10; 16. Muresan 8; 17. Suchet 8; 18. Schacht 8; 19. Walraven 6; 20. Castellarin 4; 21. Moser 2; 22. Ayer 1.Costruttori: 1. Ducati 70; 2. Kawasaki 58; 3. Honda 32; 4. BMW 21; 5. Suzuki 6.

European Junior Cup

Augusto Fernandez (WIL Sport) è uscito vincitore da un’elettrizzante battaglia per il successo nella gara della Pata European Junior Cup, powered by Honda, disputata oggi a Imola. Il giovane spagnolo ha preceduto al traguardo, per una frazione di secondo, il connazionale Javier Orellana (Europe Food SL), con il britannico Josh Harland (Josh Harland Racing) a completare la top 3. Numerosi i piloti in lotta per il podio, tra cui l’ex leader della classifica Marc Miralles (Honda Spain), quinto alla bandiera a scacchi e ora secondo in classifica, a 11 punti da Fernandez.

Risultati: 1. Fernandez 9 giri/44.424 km in 20’23.741 media 130.686 km/h; 2. Orellana 0.102; 3. Harland 0.516; 4. Hubner 0.971; 5. Miralles 1.190; 6. Fernandez 1.523; 7. Grassia 1.706; 8. Hill 10.858; 9. Gabellini 33.914; 10. Perez 35.226; 11. Van Sikkelerus 35.824; 12. London 36.599; 13. Wisdom 52.059; 14. Ortt 59.569; 15. Moreno 1’00.035; etc.


Classifica (dopo 3 di 8):
1. Fernandez 63; 2. Miralles 52; 3. Orellana 48; 4. Hubner 40; 5. Harland 27; 6. Grassia 27; 7. Perez 22; 8. Fernandez 21; 9. Soomer 20; 10. London 18; 11. Licciardi 14; 12. Brink 13; 13. Wisdom 13; 14. Van Sikkelerus 11; 15. Hill 8; 16. Gabellini 7; 17. Geissler 4; 18. Zhu 4; 19. Moreno 3; 20. Ortt 2; 21. Patterson 2; 22. Levy 1.