Acuto di Giugliano nella prima giornata del round francese

 

 

 

Acuto di Giugliano nella prima giornata del round francese

Magny-Cours (Francia), venerdì 3 ottobre 2014 – La prima giornata di prove libere dell’undicesimo round del Mondiale eni FIM Superbike 2014, si è chiusa con il miglior tempo di Davide Giugliano (Ducati Superbike Team), abile a risalire fino al vertice della classifica tempi, grazie al crono di 1’37.866 fatto segnare nella seconda metà del turno pomeridiano, risultando l’unico pilota in grado scendere sotto al muro del minuto e trentotto secondi.

In una giornata praticamente perfetta per le condizioni meteo, il romano, che correrà con la squadra ufficiale Ducati anche nella prossima stagione, ha preceduto di quasi tre decimi un Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki) in grande spolvero e deciso a fare il massimo per concludere al meglio la stagione, prima di intraprendere la sua nuova avventura in MotoGP.

Terzo e quarto posto per Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) e Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike), anch’essi non distanti dal tempo di Giugliano e seguiti da Marco Melandri (Aprilia Racing Team), Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), Loris Baz (Kawasaki Racing Team) e Chaz Davies (Ducati Superbike Team).
Chiudono il computo dei primi dieci classificati gli inglesi Alex Lowes (Voltcom Crescent Suzuki) e Leon Haslam (Pata Honda World Superbike), a precedere le due wildcard Xavi Fores e Max Neukirchner (3C Racing Team Ducati), decisamente competitivi in questa prima giornata in pista a Magny-Cours.

Il più rapido nella classe EVO è stato Niccolò Canepa (Althea Racing Team Ducati), quattordicesimo assoluto e davanti ai rivali di categoria David Salom (Kawasaki Racing Team), attuale leader della classifica con 41 punti di vantaggio proprio sul genovese, e Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia).

I piloti WSBK torneranno in pista domani mattina alle ore 9:45 per l’ultimo turno di prove libere, valido per l’accesso alla Tissot-Superpole delle ore 15:00.

Risultati: 1. Giugliano (Ducati) 1’37.866 media 162.259 km/h; 2. Laverty (Suzuki) 1’38.138; 3. Guintoli (Aprilia) 1’38.152; 4. Rea (Honda) 1’38.157; 5. Melandri (Aprilia) 1’38.451; 6. Sykes (Kawasaki) 1’38.518; 7. Baz (Kawasaki) 1’38.647; 8. Davies (Ducati) 1’38.747; 9. Lowes (Suzuki) 1’38.888; 10. Haslam (Honda) 1’39.040; 11. Fores (Ducati) 1’39.265; 12. Neukirchner (Ducati) 1’39.308; 13. Elias (Aprilia) 1’39.439; 14. Canepa (Ducati) 1’39.548; 15. Salom (Kawasaki) 1’40.022; 16. Barrier (BMW) 1’40.170; 17. Lanzi (Ducati) 1’40.256; 18. Morais (Kawasaki) 1’40.677; 19. Corti (MV Agusta) 1’40.924; 20. Foret (Kawasaki) 1’40.961; 21. Guarnoni (Kawasaki) 1’41.217; 22. Andreozzi (Kawasaki) 1’41.647; 23. Staring (Kawasaki) 1’41.980; 24. May (EBR) 1’42.701; 25. Rizmayer (BMW) 1’43.023; 26. Toth (BMW) 1’43.432; 27. Yates (EBR) 1’43.590; NC. Salchaud (MV Agusta) 1’45.484

Mondiale Supersport

Il neo campione 2014 del Mondiale FIM Supersport, Michael van der Mark (Pata Honda World Supersport), ha chiuso la prima giornata di prove libere del penultimo round al vertice, grazie al tempo di 1’41.744 fatto segnare allo scadere della sessione pomeridiana. Il pilota olandese, già confermato per il prossimo anno nel Mondiale Superbike con la squadra capitanata da Ronald e Gerrit Ten Kate, continua così il suo… (leggi)

Risultati: 1. vd Mark (Honda) 1’41.744 media 156.074 km/h; 2. Tamburini (Kawasaki) 1’41.947; 3. Mahias (Yamaha) 1’42.115; 4. Marino (Kawasaki) 1’42.230; 5. Coghlan (Yamaha) 1’42.277; 6. Roccoli (MV Agusta) 1’42.305; 7. Sofuoglu (Kawasaki) 1’42.412; 8. Kennedy (Honda) 1’42.422; 9. Zanetti (Honda) 1’42.496; 10. Schmitter (Yamaha) 1’42.560; 11. Jacobsen (Kawasaki) 1’42.590; 12. Cluzel (MV Agusta) 1’42.610; 13. Nocco (Kawasaki) 1’42.657; 14. Baldolini (Honda) 1’43.045; 15. Rolfo (Kawasaki) 1’43.068; etc.